Diga del Vajont

ERTO E CASSO

Erto e Casso è un comune del Friuli Venezia Giulia situato nella Valle del Vajont, al confine con la provincia di Belluno. Coronato dalle meravigliose Dolomiti, questo territorio mette insieme due comunità molto diverse, con differenti dialetti e tradizioni. Camminando lungo le vie acciottolate dei centri abitati, si respira ancora l’odore del legno lavorato un tempo dagli artigiani locali e si percepiscono i segni delle attività del passato legate al pascolo, alla caccia e alla lavorazione del carbone. Il nome di questo suggestivo borgo è purtroppo tragicamente legato all’esondazione della diga del Vajont che avvenne nella notte del 9 ottobre del 1963, quando dal vicino monte Toc si staccò una parte di parete che piombò di colpo nel bacino idrico, creando un’onda così potente da spazzare via non solo Longarone, ma anche le frazioni di Fraseign, Spesse, Pineda, Prada, Marzana e San Martino ed anche il comune di Erto e Casso. Della diga, oggi, rimane solo un piccolo specchio d’acqua che prende il nome di Lago del Vajont. Particolarmente suggestivo è il camminamento lungo la diga, dal quale il visitatore, sospeso nel vuoto ed immerso nel silenzio di questo luogo ancora così ricco di memoria, può osservare dall’alto l’imponente costruzione ed immaginare la potenza travolgente delle sue acque.

Diga del Vajont

Diga del Vajont

Lago del Vajont Dolomiti

Lago del Vajont Dolomiti