Brissago lago maggiore

Brissago lago maggiore

Brissago

BRISSAGO:

Luogo situato nella parte nord-occidentale del lago Maggiore nel Canton Ticino in Svizzera, raggiungibile dalla SS34 da sud (dall’Italia) o dal suo prolungamento oltreconfine la 13, che costeggiano il lago.

E’ suddivisa nelle frazioni di: Piodina, Noveledo, Cadogno, Incella, Tecetto, Nevedone, Rossorino, Porta, Gadero, Caccio, Cartogna, Isole, Piazza, Caregnano, Madonna di Ponte.

Di origine Celtica, ma abitata anche dai Liguri, divenne parte dell’impero Romano e successivamente borgo nel Medioevo. Da qui la località è sempre stata sotto l’influenza di Milano fino al XVI secolo, quando decise di aderire al cantone elvetico e ne seguì il destino.

Da vedere sono: la chiesa dei Santi Pietro e Paolo del XIII secolo, ma completamente rifatta nel XVI; la chiesa di santa Maria di Ponte del XVI secolo, ricostruito su una chiesa preesistente del duecento; il complesso del Sacro Monte dell’addolorata, collocata su un promontorio nella “Valle dei mulini” e costituita inizialmente da una chiesa eretta nel XVIII secolo, cui seguirono le costruzioni di molteplici cappelle annesse, in tempi diversi. E’ stata dichiarata patrimonio UNESCO; l’oratorio di San Macario del XVI secolo a Piodina; l’oratorio della Vergine del Montenero del XVIII secolo, costruzione che si adatta a quella di una cappella già esistente e ampliato successivamente;  l’oratorio dei Santi Rocco e Sebastiano del XVII secolo  a Incella; l’oratorio della Vergine del Buon Consiglio a Porbetto  del XVI secolo, anche se la struttura ha assunto l’attuale forma nel corso del settecento; l’oratorio di San Bartolomeo a Porta di origine incerta, anche se risultano già tracce nel XVI secolo; l’oratorio Madonna delle Grazie del XIX secolo a Gadero, sorto inizialmente come fondazione privata; il rifugio Capanna Al Legn da cui si gode una strepitosa vista ed è possibile intraprendere numerosi itinerari montani; l’Isola di San Pancrazio, che il comune detiene in comproprietà con Ascona e Ronco sopra Ascona, possiede un ampio parco botanico ricco e una villa ristorante dotata di spazi espositivi, si possono vedere anche i resti della basilica di San Pancrazio da cui si è originato tutto.

Inoltre c’è una zona lido che è molto frequentata e apprezzata dai turisti.