Cannobio lago maggiore

Cannobio italia

Cannobio lago maggiore

CANNOBIO:

Luogo situato nella parte nord-occidentale del lago Maggiore, raggiungibile dalla SS34 che lo costeggia o più a ovest dalla SP75. Possiede una stazione ferroviaria e linee di collegamento lacustri con battelli per il basso lago o località svizzere. E’ posta su una direttrice strategica di accesso verso la Svizzera  e anche alla val Cannobina. E’ suddiviso nelle frazioni di: Carmine Inferiore, Carmine Superiore Marchille, Ronco, Piaggio Valmara, Pianoni, Campeglio, San Bartolomeo Valmara, Socraggio, Formine,  Sant'Agata sopra Cannobio,  Cinzago, Socragno, Traffiume.

Di origine romanica come testimoniano le infrastrutture fu nel medioevo insignita del titolo di borgo e si alleò storicamente con Milano. Appartenne, fin dal risorgimento al Piemonte dei Savoia e fu punto di confine con l’Austria, cui rintuzzò anche degli attacchi provenienti dalla parte orientale del lago, che all’epoca era proprietà asburgica. La sua vicinanza con la Svizzera e il lago ne hanno fatto dapprima un approdo migratorio negli anni 50, successivamente un centro turistico.

Da vedere sono: I Castelli di Cannero, sono isole rocciose fortificate, costruite nell’ XI secolo, poi progressivamente abbandonate e divenute rifugio per fuorilegge, di cui rimangono alcuni ruderi, ma sono abitate da diverse  specificità faunistiche; la scultura “Il leone”, collocata a sud ma affacciata sul lago a ricordo della vittoria nella battaglia contro gli austriaci; il palazzo della Ragione del XIII secolo e ristrutturato nel XVII secolo dotato di un notevole porticato arricchito da varie opere decorative e a fianco la torre comunale romanica del XII secolo; il santuario della ss. Pietà del XVI secolo in stile barocco con affreschi storici, la cui facciata è stata restaurata il secolo scorso; l’ oratorio di santa Marta del XVI secolo, con un altare di rilievo; la collegiata di San Vittore del XVIII secolo, una costruzione ricavata su di una preesistente chiesa.

La località è stata inoltre insignita una dozzina di volte della bandiera blu della FEE, che valuta la qualità della balneazione e il servizio offerto.

Contenuti indicativi e salvo errori tipografici, non possono in nessun caso essere considerati quali consigli o indicazioni certe. Pertanto, il titolare di italia1000laghi.eu declina ogni responsabilità diretta o indiretta.