Stresa lago maggiore

Stresa lago maggiore 100 borghi

 

Stresa lago maggiore Spazio Libero   Stresa lago maggiore Spazio Libero   Stresa lago maggiore Spazio Libero

 

Stresa lago maggiore

Stresa lago maggiore

Stresa lago maggiore

STRESA:

Luogo situato nella parte centro-occidentale del lago Maggiore, raggiungibile dalla SS33 che costeggia il lago o dal raccordo della vicina E62 derivante da ovest. E’ inoltre dotata di stazione ferroviaria e ha un porto di attracco per i battelli. Il territorio comprende le frazioni di: Alle Sale, Campino, Mottarone, Brisino, I Falchetti, Alpino,  Binda, Levo, Magognino,  Carciano, Passera, La Sacca, Someraro, Vedasco e le isole: Isola Bella, Isola Pescatori, Isola Madre.

Nata come borgo di pescatori, le cui prime tracce riscontrabili sono del X secolo, divenne borgo feudale visconteo, poi fu territorio austriaco e infine dei Savoia.

Il luogo comprende tutte tipologie di territorio: montuoso, collinare, piano e insulare.

Da vedere sono: l’oratorio dei santi Giacomo e Filippo del XX secolo ristrutturato a Levo, dove si possono anche ammirare delle stele preromaniche del I secolo a.c.; a Brisino la chiesa romanica del ‘300, quella parrocchiale del ‘700, oltre che  il piccolo borgo antico che si sviluppa in scalinate prospicenti il lago; l’antico piccolo borgo di Levo e la sua chiesa parrocchiale; a Magognino il monumento ai caduti e la chiesa parrocchiale originaria del XVIII secolo; la chiesa “Madonna della neve” del XX secolo a Mottarone; il borgo antico di Someraro.

Da citare sono: Palazzo Bolongaro del XVIII secolo e dotato di ampio parco, oggi sede di un centro studi, conosciuto anche come Villa Ducale per essere stata residenza della duchessa di Genova, madre della futura regina Margherita; Palazzo Borromeo del seicento nell’Isola Bella, tuttora di proprietà Borromeo, nacque dopo il terrazzamento dell’isola. Fu costruito con pianta a T a due piani con cupola, una torre e un maestoso giardino e impreziosito da statue, obelischi, arazzi, affreschi di pittori celebri e vari oggetti d’arte. Una piccola curiosità riguarda “l’Atrio di Diana”, due scalinate asimmetriche costruite per sopperire al disassamento tra giardino e palazzo.

Ci sono anche due interessanti itinerari turistici molto panoramici da Carcano a Levo e da quest’ultima a Alpino, Mottarone e  verso i Monti Camoscio e Zughero. Ma le mete più ambite sono le visite alle Isole Borromee: Isola Bella, Isola Madre e la Rocca d’Angera, ricche di giardini e musei. Da non dimenticare il borgo dell’Isola dei Pescatori, l’unica abitata stabilmente e non in possesso dei Borromeo.

Contenuti indicativi e salvo errori tipografici, non possono in nessun caso essere considerati quali consigli o indicazioni certe. Pertanto, il titolare di italia1000laghi.eu declina ogni responsabilità diretta o indiretta.